Ecce Quomodo Moritur Justus – Ghedini

  • Version
  • Scarica 0
  • Dimensioni file 3.60 MB
  • Data di Pubblicazione 18 Luglio 2020

"Ecce quomodo" sono le prime parole del VI responsorio per il mattutino del Sabato Santo, il cosiddetto "Ufficio delle Tenebre". Il testo di questo responsorio proviene dal libro del profeta Isaia ed è associato alla morte di Gesù Cristo. "Ecco come muore il giusto! E nessuno comprende. Egli è condotto al macello come agnello che non fa sentire il suo lamento, ma la sua memoria porta la pace." Molti compositori famosissimi musicarono nel tempo queste parole con maestria facendone dei veri capolavori; noi abbiamo scelto un autore moderno che ha composto su una mescolanza di melodie veramente sublimi.

Ecce quomodo moritur justus et nemo percipit corde: et viri justi tolluntur et nemo considerat. A facie iniquitatis sublatus est justus et erit in pace memoria eius. Tamquam agnus coram tondente se obmutuit et non aperuit os suum de angustia et de judicio sublatus est.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi