Lauda Sion Salvatorem – Palestrina

  • Versione
  • Download 24
  • Dimensioni file 47.22 KB
  • Conteggio file 1
  • Data di creazione
  • Ultimo aggiornamento 23 Gennaio 2024
  • Inserisci la password corretta per scaricare
    Verifica il CAPTCHA per scaricare

La sequenza "Lauda Sion Salvatorem" (componimento poetico musicale liturgico che veniva recitato o cantato nella celebrazione eucaristica solenne prima della proclamazione del Vangelo) è una preghiera della tradizione cattolica. In essa, dopo la lode all'Eucaristia, viene espresso il dogma della transustanziazione (la presenza reale del Cristo nel sacramento eucaristico, attraverso il passaggio totale della sostanza del pane e del vino in quella del corpo e del sangue di Cristo in virtù delle parole della consacrazione pronunciate dal sacerdote durante la Messa) e spiegata la presenza completa di Cristo in ogni specie: l'autore è San Tommaso d'Aquino, che la compose attorno al 1264, su richiesta di papa Urbano IV.

Lauda, Sion Salvatórem, lauda ducem et pastórem in hymnis et cánticis. Quantum potes, tantum aude: quia maior omni laude, nec laudáre súfficis.

Lascia un commento