‘U Ciarameddhàru – Spingola

  • Version
  • Scarica 0
  • Dimensioni file 83.93 KB
  • Data di Pubblicazione 4 Luglio 2020

Una fra le tante tradizioni calabresi rintracciabili purtroppo solo in vecchie fotografie d’epoca è quella del ciaramiddaru, che suona la ciaramella, una specie di flauto a canna grossa, si potrebbe dire la madre del nostro friscaletto (zufolo di canna tipico della musica popolare, di cui elemento fondamentale della sua struttura è il tappo realizzato in legno di oleandro, ulivo o fico; con sette buchi nella parte anteriore e due buchi posteriori). La tradizione vuole che questi suonatori allietavano le strade e le piazze nel periodo natalizio.

cu st'antica ciaramedda, amurusa cumpagnia, vinni a fari nna sunata, lu pasturi di muntagna, binidittu lu pasturi, ca ti canta a lu signuri, tuli' tuli' tuli' tuliiii'

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi